Gli Areph nascono verso la fine del 2009 da un’idea di Valerio Iovine (basso e voce), suonando in un garage di Grumo Nevano (NA). Mentre provava con il suo amico batterista Vittorio D’Angelo, venne colto dall’irrefrenabile voglia di scrivere musica. Ben presto si aggiunsero al gruppo Vittorio Reccia (chitarra e voce) e Giuseppe Paribello (tastiere) e pubblicarono il loro album d’esordio nell’ottobre del 2011: “Areph”. Sin dall’inizio l’idea di fondo della band è stata quella di unire la passione per il rock (specialmente degli anni ’60 e ’70) a nuove sonorità, aprendosi alla commistione con generi nuovi, tutti da reinterpretare. Con questa idea in mente, la band ha proposto il proprio lavoro in vari contesti locali e non, tra cui rassegne, presentazioni e contest (tra i quali va ricordata la vittoria del “Senza Etichetta” di Ciriè (TO) con giuria presieduta da Mogol e che permise a Valerio Iovine di vincere una borsa di studio per il Centro Europeo di Toscolano). Dopo l’uscita dal gruppo di Giuseppe, la band si è fermata per qualche tempo, alla ricerca di una nuova identità e di nuovi stimoli. Nella seconda metà del 2012 finalmente trovano la risposta in Piero Castiglione, nuovo tastierista del gruppo, insieme al quale si mettono al lavoro per il nuovo EP “Turn” in uscita a Marzo 2013.